https://hookupwebsites.org/it/disinnescare-il-passivo-aggressivo/Disinnescare il passivo-aggressivo
Divulgazione di affiliazione

Disinnescare il passivo-aggressivo

Disinnescare il passivo-aggressivo

Chiedile “Cosa c’è che non va?” e lei risponde “Niente…” seguito da quella varietà di silenzio assordante che significa tutto ma niente. Poi, pochi minuti, ore o giorni dopo, ti vengono lanciati commenti offensivi come di punto in bianco. È indubbiamente frustrante affrontare un comportamento passivo-aggressivo, ma scoprirai che alcuni momenti trascorsi a disinnescare la situazione contribuiranno notevolmente a migliorare la qualità della tua relazione in modo che voi due possiate tornare a godervi il meglio l’uno dell’altro.

Comprendere il suo comportamento passivo-aggressivo Il comportamento passivo-aggressivo al suo interno è la dimostrazione di scarse capacità comunicative: una persona prova frustrazione ma non è in grado di esprimere quelle emozioni in modo chiaro e aperto, quindi la sua espressione si sprigiona in modi disadattivi. Ironia della sorte, c’è un forte desiderio in una persona passivo-aggressiva di avvicinarsi al proprio partner discutendo di ciò che li disturba, ma invece il loro comportamento tende a scacciarli, aggiungendo ulteriore benzina al fuoco della frustrazione. Il comportamento passivo-aggressivo in una relazione raramente appare dall’oggi al domani.

Di solito è stato radicato nella personalità di una persona come meccanismo di coping emotivo per molto tempo. Se qualcuno cresce in una famiglia in cui l’espressione di qualsiasi emozione negativa era scoraggiante, ad esempio, la frustrazione potrebbe essere stata repressa di routine fino a raggiungere un punto critico. Una volta che diventa più scomodo soffocare queste emozioni negative piuttosto che esprimerle, escono rapidamente e con forza, di solito lanciate in frecciate verbali meschine piene di biasimo e periodi di silenzioso malumore. Un’altra causa dei meccanismi di coping passivo-aggressivo è passare molto tempo con altre persone passive-aggressive che hanno accettato lo stile di comunicazione disadattivo come norma accettata. Queste persone potrebbero essere genitori, fratelli, amici e persino partner passati. Il comportamento passivo-aggressivo può essere visto anche in qualcuno che ha una personalità dipendente o che tende a guardare le cose in termini di tutto o niente.

Qualunque sia la causa principale, la buona notizia è che il passivo-aggressivo non rende quella persona una cattiva persona, ma la rende una persona che ha del lavoro da fare nell’area della comunicazione interpersonale e dell’autostima. In una relazione sana, entrambi i partner dovrebbero sentire di poter condividere i propri pensieri e sentimenti più intimi, comprese paure e frustrazioni, e che tali preoccupazioni saranno prese sul serio dall’altro. Lavorare sulla correzione delle tendenze passive-aggressive renderà il tuo rapporto più stabile e sano dal punto di vista emotivo.

Ecco una guida per disinnescare i due principali comportamenti passivo-aggressivi nelle relazioni:

Il trattamento del silenzio-dice lei Niente di scoraggiato mentre portava uno sguardo triste sul suo viso, le spalle rivolte verso il basso in posizione “mope”.

Lei intende Sono arrabbiato per qualcosa ma ho paura di esprimermi con te perché non voglio mettere a repentaglio il legame che condividiamo. Vorrei davvero che chiedessi cosa c’è che non va e presti attenzione a quello che ho da dire perché è importante per me. Mi sento più a mio agio con te che mi avvicini dolcemente e con compassione, quindi in modi non verbali ti chiederò di avvicinarti a me con totale attenzione e molta compassione per ascoltare le mie preoccupazioni, e lo farò più volte finché non sarò assolutamente certo che sembri attento e compassionevole ai miei bisogni.

Cosa fare Le prime volte che riconosci questo comportamento, gioca secondo le regole di cui ha bisogno all’inizio per aprirsi. Può sembrare una seccatura, soprattutto se succede spesso, ma renditi conto che questa donna che ami e a cui tieni è a disagio e sta chiedendo il tuo aiuto, quindi dedica a lei la tua totale attenzione per qualche minuto – nel tempo lo farai non essere deluso. Dal momento che il suo comportamento molto probabilmente deriva dall’avere difficoltà a gestire le emozioni negative che prova nei confronti di qualcuno che ama, avrà bisogno di rassicurazioni costanti mentre svilupperà la buona abitudine di esprimere le sue frustrazioni e paure comodamente con te. Ma non preoccuparti, non sarà per sempre. Col tempo, si sentirà libera di esprimersi e sarà in grado di avviare discussioni molto aperte e mature su cose che la infastidiscono.

Lancio emozionale del dardo-lei dice Significa battute piene di biasimo e accuse, e sembra ansioso e arrabbiato, nonostante sia mezzo impegnato in un altro compito, come leggere una rivista sul lato passeggero di un’auto durante una lunga gita di un giorno o fare piccole faccende in casa . Potrebbe non essere in grado di stabilire un contatto visivo con te mentre infligge queste frecciate nella tua direzione, e quindi sembra essere concentrata nel suo altro compito. Oppure potrebbe optare per l’assalto diretto, seguito da lacrime e scuse.

Lei intende Sono davvero frustrato da qualcosa che stai facendo (o non facendo), e probabilmente lo sono stato per un po’ di tempo ma non ho detto nulla, o se l’ho fatto è stato solo un suggerimento perché avevo paura di “scuotere la barca” fino a diventare qualcosa di assolutamente intollerabile. Quindi ora le mie emozioni sono così intense che mi sento come se potessi scoppiare e sentirmi davvero male per questo.

Cosa fare Anche se è difficile mantenere la calma quando la donna che ami ti sta dando una lunga lista di tutto ciò che è negativo su di te, cerca di non reagire in modo eccessivo. Ascoltala con totale attenzione e rassicurala che la ami ancora e che qualsiasi preoccupazione che prende sul serio è una preoccupazione che fai anche tu. Incoraggiala a calmarsi e a esprimere chiaramente, ma con rispetto, quali sono le sue preoccupazioni per te. Resisti alla tentazione di metterti sulla difensiva, anche se per il momento è giustificato, e astieniti anche dal porre la domanda che potrebbe essere ovvia per te: “Ma perché non hai detto nulla fino ad ora?” Se ha detto qualcosa allora, è probabile che il comportamento passivo-aggressivo non sarebbe nemmeno un problema. Ha difficoltà a esprimere emozioni negative, quindi assicurati di essere compassionevole per la sua mancanza, e abbastanza presto potrebbe portare preoccupazioni alla tua attenzione molto prima. Se ha represso le sue frustrazioni per un po’, il loro sfogo può sembrare monumentale per entrambi.

Ma invece di trasformare uno sfogo in una grande discussione e più ferita (che rafforzerà solo la sua idea che dovrebbe tenere le sue emozioni negative per sé in ogni momento), usala come un’opportunità per aiutare a insegnare al tuo partner che la tua relazione è sicura luogo per esprimere qualsiasi cosa. Più si sente al sicuro, meno esplosioni passive-aggressive ci saranno nella tua relazione. Potrebbero esserci ancora disaccordi, ma potranno essere gestiti con molta più maturità e modi meno offensivi.

Quali sono i tuoi pensieri o le tue esperienze con il comportamento passivo-aggressivo? Condividi i tuoi pensieri qui sotto.

Anisa
Anisa
Anisa
MS, RD e scrittore
Anisa è consapevole che la crescita richiede tempo. Fornisce alle persone gli strumenti di cui hanno bisogno per affrontare le loro emozioni, migliorare la loro comunicazione e riflettere sul loro valore.
inviare una recensione
Valutazione:

I migliori siti di incontri

Together2Night
9.1
Leggere
OneNightFriend
9.3
Leggere
BeNaughty
9.7
Leggere