https://hookupwebsites.org/it/sono-io-non-tu-perche-sono-stato-cablato-per-sabotare-le-nostre-relazioni/Sono io, non tu: perché siamo programmati per sabotare le nostre relazioni
Affiliate Disclosure

Sono io, non tu: perché siamo programmati per sabotare le nostre relazioni

Sono io, non tu: perché siamo programmati per sabotare le nostre relazioni

In qualsiasi relazione, sei destinato a incontrare alcuni dossi sulla strada. Quando ciò accade, potresti essere tentato di puntare il dito contro il tuo partner, incolpandolo per i tuoi problemi di relazione. Ma anni di studio dimostrano che, il più delle volte, il tuo partner non è la ragione per cui sei a un bivio. Siete.

Il tuo cablaggio fisiologico, il trucco biochimico e le esperienze infantili passate possono sabotare una relazione quando meno te lo aspetti. E finché non capisci cosa sta succedendo “sotto il cofano” – cosa sta innescando problemi tra voi due – finirai per ripetere gli stessi schemi disfunzionali ancora e ancora.

Ci sono tre modi in cui la nostra mente e il nostro corpo lavorano contro di noi nelle relazioni:

1. I nostri corpi sono cablati per il controllo automatico della velocità.
La nostra mente cosciente è in grado di elaborare solo 40 informazioni al secondo, il che significa che più del 95% di ciò che accade nella nostra mente è al di fuori della nostra consapevolezza. Questo eccesso di informazioni viene gestito automaticamente dai sistemi limbico e ormonale del nostro corpo. Questi sistemi controllano i sentimenti di amore e desiderio, se ci sentiamo emotivamente sicuri e felici nelle nostre relazioni e quanto ci sentiamo legati (o distanti) nei confronti del nostro partner. Questi sistemi controllano anche cosa succede quando una relazione va a sud. Quando i disaccordi e le discussioni aumentano, anche l’ormone cortisolo aumenta, creando alti livelli di stress e maggiori sentimenti di esitazione e dubbio. Anche dopo che voi due avete risolto le cose, il cortisolo rimane in giro, lasciandovi in discussione la stabilità della vostra relazione e dove stanno andando le cose con il vostro partner.

2. Il nostro cervello sinistro si intromette con le emozioni del cervello destro.
L’emisfero destro del nostro cervello svolge un ruolo centrale nelle relazioni: elabora informazioni socio-emotive inconsce e non verbali e ci permette di provare empatia per il nostro partner. Due persone innamorate comunicano in un modo da cervello destro a cervello destro: guardandosi negli occhi, tenendosi l’un l’altro e toccandosi, il che è tutto più intuitivo ed emotivo che logico.

3. Siamo programmati per ricreare il passato.
Le nostre esperienze infantili, compresa la nostra relazione con i nostri genitori e la loro relazione reciproca, creano un’impalcatura per il modo in cui sperimentiamo l’amore da adulti. Gli adulti desiderano riconquistare l’amore che hanno provato (o l’amore che avrebbero voluto provare) crescendo, anche se questa fantasia non riflette la realtà. Ad esempio, se sei stato cresciuto da un genitore single e quel genitore è sempre stato preso dal lavoro, potresti facilmente individuare ed essere escluso da partner che mettono la loro carriera al primo posto. Trovare una persona che si concentra disinteressatamente su di te, dandoti l’attenzione e l’amore che hai sempre desiderato, riempie un vuoto personale. Tuttavia, se non diventi consapevole di questa connessione, potresti essere inconsciamente attratto da persone o esperienze che ricreano il tuo passato, anche se il tuo passato era disfunzionale.

Comprendere la connessione tra passato e presente non solo spiega da chi sei attratto, ma ti offre l’opportunità di cambiare. È anche un salvagente quando la tua relazione diventa difficile, perché ti aiuterà a capire cosa provate tu e il tuo partner, da dove provengono questi sentimenti, cosa li fa scattare e perché.

****
La Dott.ssa Daniela Roher è una psicoterapeuta psicoanalitica con quasi quarant’anni di carriera che ha attraversato tre paesi e due continenti. La dott.ssa Susan E. Schwartz è un’analista junghiana formata presso il CG Jung Institute, che tiene conferenze in tutto il mondo. Insieme, hanno co-autore del nuovo libro, Coppie al bivio: cinque passi per ritrovare la strada per tornare all’amore (gennaio 2012). Per saperne di più, visita http://www.couplesatthecrossroads.com/.

Sue
Sue
Sue
MS, RD e scrittore
Sue è un'eccellente coach, particolarmente concentrata alla risoluzione di problematiche legate all’informazione.
inviare una recensione
Valutazione:

I migliori siti di incontri

Together2Night
9.1
Leggere
OneNightFriend
9.3
Leggere
BeNaughty
9.7
Leggere