https://hookupwebsites.org/it/trovare-lamore-dopo-la-perdita-7-passi-per-andare-avanti/Trovare l'amore dopo la perdita: 7 passaggi per andare avanti
Affiliate Disclosure

Trovare l’amore dopo la perdita: 7 passaggi per andare avanti

Trovare l’amore dopo la perdita: 7 passaggi per andare avanti

Abbiamo tutti “bagaglio”. Viene con l’essere umano – e con l’avere relazioni.

All’età di 18 anni, la maggior parte di noi ha scoperto che le relazioni possono essere fonte di grande gioia, soddisfazione e significato quando i nostri bisogni di amore, affetto e compagnia sono soddisfatti. O una fonte di angoscia e dolore quando non lo sono.

Poche cose nella vita sono così edificanti come essere in una relazione d’amore. O doloroso come perdere qualcuno che amiamo. Sia che li perdiamo a causa della morte o di una “perdita di vita” come la separazione, il divorzio, l’infedeltà, l’alcol, la tossicodipendenza, la malattia, l’infortunio o qualcos’altro, andare avanti può presentare alcune sfide scoraggianti. Affrontare queste sfide, prendersi il tempo necessario per prendere piede e aprire le porte per ritrovare l’amore si ottiene meglio quando bilanciamo la pazienza con il coraggio.

Dopo aver istruito innumerevoli centinaia di clienti che cercano di trovare l’amore dopo una perdita, ci sono alcuni passi provati per ritrovare forza, fiducia, fede, sicurezza e andare avanti:

1. Fai piccoli passi

Soprattutto, sii paziente. Cercare di tornare al “gioco” saltando di nuovo in una relazione prima che la tua mente sia chiara e il cuore sia sufficientemente guarito è una formula per il disastro. Alcuni di noi riescono a malapena a stare in piedi da soli e tuttavia, stiamo cercando l’amore (in tutti i posti sbagliati) per riempire il vuoto. Uomini e donne che sono soli, impazienti e disperatamente timorosi di essere soli spesso fanno un atto di fede prima di essere pronti. Cadono di faccia quando una relazione di “rimbalzo” fallisce. Tornare in “forma di gioco” per la vita e l’amore inizia mettendo in ordine la tua casa emotiva. Un piccolo passo alla volta.

Questo significa affrontare le nostre paure, piuttosto che lasciarle correre, respingere i sentimenti di disperazione e panico, concederci tutto il tempo per guarire, trovare modi costruttivi per esprimere la rabbia e il dolore che possiamo provare e mantenere la fede che un giorno troveremo amare di nuovo. Al centro di ogni movimento in avanti c’è una buona cura di sé.

2. Pratica la cura di sé

Imparare a sentirsi di nuovo integri, senza un partner, significa tornare alle origini. Ciò richiede che ti prendi cura di te stesso e che ti ami. Il tuo cuore potrebbe essere stato spezzato da una rottura, dalla morte o da qualche altro tipo di perdita. Potresti anche incolpare te stesso. Ora è il momento di fare quelle cose che aiutano a calmare e lenire il tuo cuore angosciato. E per presentarti alla grande.

Inizia elencando tutte le cose che puoi fare per prenderti cura di te stesso. Prendi un foglio bianco e scrivili. Ciò potrebbe includere semplificare il tuo programma quotidiano, ottenere il sostegno di familiari e amici fidati, coccolarti, alleggerire il carico di lavoro e il programma sociale, fare esercizio fisico regolarmente, mangiare bene, posticipare o annullare riunioni stressanti, entrare in consulenza, prendersi del tempo libero, ecc. .. Imparare ad amare e prendersi cura di te stesso e alleggerire il carico di stress sono al centro di tutto il bene che verrà.

3. Iscriviti al supporto di “Energy Givers”

Nessuno di noi supera i momenti difficili da solo. Abbiamo tutti bisogno e meritiamo il sostegno di familiari e amici fidati. Eppure, c’è la tentazione di strisciare in una grotta con una scorta di cioccolato fondente e nascondersi dopo una perdita. L’isolamento non è mai una strategia efficace per andare avanti. Devi stare con brave persone. Uscendo con succhiatori di energia, groupies di rottura o anche familiari e/o amici ben intenzionati che cercano di convincerti che il bicchiere è “mezzo pieno” e di “uscire di là!” è l’ultima cosa che vuoi fare. Le tattiche di pressione, il senso di colpa e i consigli non richiesti sono tanto inutili quanto sgraditi. Impara a dire gentilmente agli altri che stai facendo il meglio che puoi e scegli solo donatori di energia per il tuo team di supporto. Spiega in termini precisi esattamente di che tipo di supporto hai bisogno. E quando. Ciò farà risparmiare a te e al tuo team un sacco di stress inutile, sforzi sprecati e aggravamento lungo la strada.

4. Vai a Ritiro bagagli: fai l’inventario di ciò che è tuo

Nonostante i nostri sforzi più sinceri e ambiziosi per fare un “nuovo inizio” quando incontriamo qualcuno, portiamo frammenti del passato in nuove relazioni. A meno che, cioè, non ci assumiamo la piena responsabilità per la nostra parte nei fallimenti passati. E lavorare per renderci più abili nelle relazioni.

Liberare la strada per una nuova relazione significa ritiro del bagaglio . “Questo è il mio schema” è una dichiarazione onesta di quelle cose che dici/fai che inibiranno o addirittura uccideranno l’intimità se gli sarà permesso di prevalere. Possedere le parti “giovani”, eccessivamente sensibili, insicure e possessive di te stesso – e lavorare su di esse è la tua migliore assicurazione per il successo futuro. Ammettere apertamente che in te c’è un lato timido, pauroso, imbarazzante e vulnerabile ti permette di rompere le cattive abitudini e liberarti del vecchio bagaglio. Riconoscere che il tuo “Chooser” sta facendo scelte sbagliate e ricalibrarti per scelte più intelligenti e migliori è anche un potente passo nella giusta direzione. Dedicati nuovamente a comportamenti e relazioni sani e nuovi. E farne una priorità coltivarli.

5. Ottieni un “aggiornamento” sulle tue capacità di coping

Ci vuole duro lavoro, coraggio, fede, dedizione e umiltà per andare avanti dopo una perdita. E per apparecchiare la tavola per ritrovare l’amore. Il dolore può essere resistente ai meccanismi di coping quotidiani come la negazione, l’evitamento, l’autoinganno e l’automedicazione. Prepararsi a rimettere in gioco il proprio cuore e provare di nuovo l’amore potrebbe richiedere un aggiornamento del proprio software psicologico. Imparare a processi (cioè riconoscere, esprimere e convertire in azioni positive) emozioni complesse come rabbia e dolore, acquisire gli strumenti per una comunicazione chiara e lasciare andare il passato doloroso, tutto apre la strada a una nuova – o un rinnovato senso di – intimità, connessione e compagnia. Non lasciare che meccanismi di difesa antiquati come il ritiro, l’evitamento, il broncio, il portare rancore, la disonestà emotiva, il trattamento silenzioso o l’uso del sarcasmo ti impediscano di ritrovare l’amore. Sviluppa le capacità di coping e comunicazione sane e proattive che rendono le relazioni l’equivalente di un test a libro aperto.

6. Coltiva l’umiltà e l’auto-compassione

Ritrovarsi in ginocchio dopo una perdita è un’esperienza umiliante. Potremmo sentirci persi, distrutti, impauriti, impotenti o come merce danneggiata. O ci vergogniamo di sentirci così giù di morale. Quelli di noi che tendono ad autogestirsi con le critiche quando sono giù possono essere tentati di screditare, svalutare, giudicare e persino prevaricare noi stessi. L’approccio più efficace è chiaramente quello di parlare a te stesso con un tono paziente, gentile, gentile, amorevole e incoraggiante. Scegliere la voce della pazienza, del sostegno e dell’incoraggiamento rispetto a quella della vergogna, del biasimo e delle dure critiche può richiedere un po’ di pratica. Ma ne varrà la pena. Andare avanti non è qualcosa che possiamo programmare leggendo un libro sulla resilienza, costringendoci, facendo pressioni o illudendoci di credere di essere pronti per l’amore, quando non lo siamo. O schioccando le dita.

Dobbiamo imparare a respirare, rilassarci e rallentare: ci vuole tutto il tempo che serve per guarire. E amare di nuovo. Riscoprire la via dell’amore avviene un respiro, un passo e un giorno alla volta. Siamo tutti un “work in progress”. Guidare con gentilezza e umiltà invece che con paura accelera sia il processo di guarigione che quello di apprendimento. E ci prepara a scrivere nuovi ed entusiasmanti capitoli della nostra vita.

7. Guarire una relazione esistente dopo una perdita

Alcuni di noi stanno lottando per tenere la testa fuori dall’acqua in una relazione che ha subito un tradimento, una malattia debilitante, un infortunio, una crisi personale o finanziaria o una morte. Potremmo sentirci come se stessimo morendo e stiamo combattendo un dolore e una disperazione terribili e insormontabili, ma stiamo combattendo valorosamente per mantenere vive le nostre speranze e relazioni.

Richiamare la forza, il perdono, la fiducia, il coraggio e l’umiltà per amare di nuovo può essere una strada lunga e accidentata. Potremmo lottare per convocare e raccogliere la forza per riaprire i nostri cuori per gli affari. Per mantenere la fede. E combattiamo per tornare all’amore. Alcuni giorni sono migliori di altri. Facciamo le piccole cose che pensiamo possano aiutare. Ma guarire una relazione in difficoltà può essere come essere sulle montagne russe. Su un giorno e giù il prossimo. Due passi avanti e uno indietro.

Rimettersi in forma per amare di nuovo dopo una perdita, fornire il tipo di cure e nutrimento di cui una relazione nuova o esistente ha bisogno per sopravvivere e/o prosperare richiede grande speranza, pazienza e duro lavoro. Aiuta anche ad avere un buon senso dell’umorismo. Ritrovare l’amore può essere un percorso irregolare, con momenti di impotenza, frustrazione e disperazione. Tristezza, rabbia, paura, confusione e dolore possono presentarsi come parte del processo di guarigione. Ma è un percorso che vale la pena intraprendere. Il ritorno all’amore è un ritorno alla vita. Alla bellezza, al mistero e alla maestria di essere in una relazione d’amore. E per raggiungere il massimo e il meglio in noi stessi.

regole della vita reale

Ken Druck, Ph.D., fondatore del Jenna Druck Center di San Diego, è un rinomato esperto di resilienza, consulente organizzativo e pluripremiato autore di numerosi libri tra cui The Real Rules of Life (Hay House). Segui il blog di Ken o trovalo su Facebook.

Suhrudhaa
Suhrudhaa
Suhrudhaa
MS, RD e scrittore
Suhrudhaa ha una mentalità empatica e non giudica mai le altre persone, indipendentemente da quello che stanno passando. È in grado di comprendere i problemi dei suoi clienti e l'empatia le consente di trovare le cause e i consigli sulla via da seguire.
inviare una recensione
Valutazione:

I migliori siti di incontri

Together2Night
9.1
Leggere
OneNightFriend
9.3
Leggere
BeNaughty
9.7
Leggere