https://hookupwebsites.org/it/20-film-romantici-da-non-perdere/20 film romantici da non perdere
Affiliate Disclosure

20 film romantici da non perdere

20 film romantici da non perdere

Nel corso del secolo scorso, i film romantici hanno catturato i nostri cuori e le nostre menti e hanno suscitato risate e lacrime per la vita e i tempi di personaggi accattivanti. Ecco venti film romantici imperdibili di ogni decennio degli ultimi novant’anni d’amore ritratti sul grande schermo. (Sinossi dei film forniti da Netflix)

anni ’20
Verso est (1920)
La leggenda dello schermo Lillian Gish interpreta Anna Moore, un’ingenua abitante del New England ingannata in un matrimonio fittizio da un burlone dalla lingua argentea (Lowell Sherman) che la abbandona dopo che è rimasta incinta. Quando il bambino muore, Anna lascia Boston, cambia nome e trova rifugio nella trascendenza bucolica di una comunità agricola. Lì cattura il cuore dell’impertinente romantico David Bartlett (Richard Barthelmess), ma il passato a scacchi di Anna torna a perseguitarla.

Lo sceicco (1921)
Rodolfo Valentino, “il più grande amante di tutti i tempi”, ha corteggiato le donne sia sullo schermo che nel pubblico di tutto il mondo interpretando il personaggio del titolo in questo doppio lungometraggio di film muti di successo. In The Sheik, il ricco Sheik Ahmed (Valentino) rapisce Lady Diana (Agnes Ayres) con l’intenzione di farla sua sposa, ma non se l’esuberante Diana può evitarlo. Nel sequel, Valentino interpreta il figlio dello sceicco e viene rapito dal padre della sua amante (Vilma Bnky) per un riscatto.

anni ’30
Luci della città (1931)
City Lights è stato l’ultimo film muto di Charlie Chaplin ed è ampiamente considerato uno dei suoi migliori. Chaplin, interpretando ancora una volta il personaggio noto come il piccolo vagabondo, fa la conoscenza di una fioraia cieca (Virginia Cherrill), che, poiché non può vederlo, crede che il vagabondo trasandato sia un milionario. Il vagabondo tenta di raccogliere fondi sufficienti per consentire alla ragazza cieca di essere operata agli occhi, sapendo che alla fine potrebbe scoprire la sua vera identità. Accadde una notte (1934)
La socialite in fuga Ellie Andrews (Claudette Colbert) è in viaggio verso la Grande Mela per fuggire con un flyboy in cerca di fortuna. Lungo la strada incontra il burbero giornalista Peter Warne (Clark Gable), che è stato appena licenziato e, all’insaputa di Ellie, ha intenzione di vendere la sua storia per riavere il suo lavoro. Ma una serie di bizzarre disavventure li porta a rendersi conto di essere follemente, anche se con riluttanza, innamorati. Accadde una notte ha vinto tutti i principali Academy Award.
anni ’40
La storia di Filadelfia (1940)
La socialite Tracy Lord (Katharine Hepburn) si prepara a risposarsi, ma il suo ex (Cary Grant) e un giornalista scandalistico (il premio Oscar come miglior attore non protagonista James Stewart) hanno altre idee mentre convergono a casa sua per una fatidica visita. Le tre stelle formano un triangolo romantico incomparabile in una delle storie d’amore più allettanti di sempre. Il regista femminile di Ace Hollywood, George Cukor, adatta questa commedia di Broadway urbana con precisione e arguzia. Casablanca (1942)
Di tutti i “gin joint” in Marocco, Ilsa (Ingrid Bergman), con il marito Victor (Paul Henreid) al seguito, ha dovuto entrare in quello di proprietà di Rick (Humphrey Bogart), un ex fidanzato che ha abbandonato a Parigi. La guerra incombe su tutti loro e, in un finale molto discusso, Rick e Ilsa fanno scelte eroiche ma strazianti. Col passare del tempo, il classico noir di guerra del 1942 del regista Michael Curtiz migliora solo. Nel cast anche Peter Lorre e Claude Rains.

anni ’50
Un tram chiamato desiderio (1951)
Marlon Brando incanta nei panni del brutale Stanley Kowalski nella classica ruminazione di Tennessee Williams sull’attrazione carnale e la gentilezza sbiadita. Dopo aver perso la piantagione di famiglia a causa dei creditori, Blanche DuBois (Vivien Leigh) si reca a New Orleans sperando di trovare conforto con sua sorella (Kim Hunter), la moglie di Stanley. Ma Blanche ottiene più di quanto si aspettasse. Gli Oscar sono andati a Leigh, Hunter e Karl Malden per le loro esibizioni monumentali. Lilli e il vagabondo (1955)
Lady, un cocker spaniel viziato, e Tramp, un bastardo sbarazzino e amante della libertà con un cuore d’oro, condividono avventure romantiche in questa storia senza tempo. Evidenziato da canzoni memorabili, questo film presenta un cast di personaggi memorabili: da Peg, un’ex showgirl pechinese, a Si e Am, due dei felini più subdoli che si siano mai aggirati sullo schermo. Presenta le voci di Peggy Lee, Barbara Luddy, Bill Thompson, Bill Baucon, Stan Freberg, Verna Felton.

anni ’60
L’appartamento (1960)
CC Baxter (Jack Lemmon) ha il suo futuro tracciato: tutto ciò che deve fare è avvicinarsi ai migliori alimentatori della catena alimentare aziendale. Ma la sua corsia preferenziale per l’executive suite va in cortocircuito quando si innamora di una delle fidanzate dei capi. The Apartment presenta le prestazioni di prim’ordine di Lemmon e Shirley MacLaine ed è stato nominato per 10 Academy Awards, vincendone cinque, incluso quello per il miglior film. Bonnie e Clyde (1967)
Rapinatori di banche seriali, a volte amanti ed eroi del folklore, Bonnie Parker (Faye Dunaway) e Clyde Barrow (Warren Beatty) attraversano l’America devastata dalla depressione in una sparatoria che si è conclusa con una pioggia mortale di proiettili, per loro. Sexy ed elegante, il film, diretto da Arthur Penn, ha infranto lo stampo del film poliziesco, stratificando la commedia sul caos e la criminalità giovanile. Gene Wilder fa la sua prima apparizione cinematografica qui.

anni ’70
Harold e Maude (1971)
Un adolescente egocentrico e ossessionato dalla morte (Bud Cort) e una vedova geriatrica e piena di vita (Ruth Gordon) trovano l’amore in questo cult comico preferito. Infastidito dalla madre prepotente (Vivian Pickles) per giocare al gioco degli appuntamenti, il morboso Harold preferirebbe partecipare ai funerali, ed è qui che incontra l’esuberante Maude (naturalmente). La coppia apparentemente non assortita forma un legame che si trasforma in una storia d’amore altamente non convenzionale, ma alla fine soddisfacente. Annie Hall (1977)
Ascolta attentamente e puoi effettivamente sentire gli ormoni dello stress pompare attraverso i corpi dei personaggi di Annie Hall. La vera e divertente inno all’amore di Woody Allen tra i nervosi abitanti delle città ha vinto gli Oscar per il miglior film, la migliore regia, la migliore attrice (Diane Keaton) e la migliore sceneggiatura. E non perderti i cameo dei non ancora protagonisti Jeff Goldblum, Shelley Duvall e Sigourney Weaver.

anni ’80
Da qualche parte nel tempo (1980)
In questo film sfacciatamente romantico, una donna anziana si avvicina al drammaturgo Richard Collier (Christopher Reeve) e gli preme un orologio da tasca in mano sussurrando: “Torna da me”. Anni dopo, Collier diventa ossessionato da una foto di un’attrice dei primi anni del 1900 (Jane Seymour) e scopre che è la donna che gli ha dato l’orologio. Collier torna indietro nel tempo per trovare la donna, e la coppia inizia una storia d’amore fuori dal tempo. Colpo di luna (1987)
Cher, Olympia Dukakis e lo sceneggiatore John Patrick Shanley hanno vinto entrambi l’Oscar per il loro meraviglioso lavoro in questa commedia che racconta la vita degli abitanti italo-americani di un quartiere di Brooklyn. Cher è una vedova dalla mentalità indipendente che si innamora di un fornaio disadattato (Nicolas Cage), con grande dispiacere della sua fidanzata (Danny Aiello). Con grandi prestazioni tutt’intorno, Moonstruck è bellisima!

Quando Harry incontrò Sally (1989)
Gli uomini e le donne possono rimanere amici senza che il sesso sia d’intralcio? La sceneggiatura a episodi di Nora Ephron presenta il donnaiolo e nevrotico Harry (Billy Crystal) e l’ambiziosa, altrettanto nevrotica Sally (Meg Ryan) nei panni di amici che resistono all’attrazione sessuale per mantenere la loro amicizia, una relazione sempre in bilico sull’orlo dell’amore. Mentre i due si avvicinano, la domanda riaffiora: possono rimanere solo amici? Carrie Fisher e Bruno Kirby sono i co-protagonisti.

anni ’90
Insonne a Seattle (1993)
La commedia romantica nominata all’Oscar della regista e sceneggiatrice Nora Ephron vede Tom Hanks e Meg Ryan come anime gemelle che rischiano di non incontrarsi mai. Sebbene separati da migliaia di miglia, il triste vedovo Sam Baldwin (Hanks) e la futura sposa Annie Reed (Ryan) si connettono attraverso un incontro radiofonico programmato dal figlio di Sam, Jonah (Ross Malinger). I fan di An Affair to Remember apprezzeranno i numerosi riferimenti a quella classica storia d’amore. I ponti della contea di Madison (1995)
Quando la sua famiglia è fuori alla fiera di stato, la casalinga vagamente scontenta dell’Iowa Francesca Johnson (Meryl Streep) incontra il fotografo del National Geographic Robert Kincaid (Clint Eastwood), che è nella contea di Madison per girare i ponti coperti dell’Iowa. Quella che inizia come un’amicizia custodita esplode presto in un’intensa relazione che riaccende le passioni dimenticate di Francesca. Ma trova le sue emozioni in conflitto quando arriva il momento di scegliere il suo futuro.

anni 2000
Il mio grosso matrimonio greco (2002)
Nia Vardalos interpreta Toula Portokalos, una donna greca single che si innamora di un non greco (John Corbett), il che è un no-no per la sua famiglia rigorosa, in particolare la madre imponente, Maria (Lainie Kazan), e il suo tradizionale padre , Gus (Michael Constantine). Pensalo come un incrocio tra Meet the Parents e Indovina chi viene a cena con un condimento sul lato del souvlaki. L’amore in realtà (2003)
Una commedia corale che racconta 10 diverse (ma intrecciate) storie d’amore londinesi, che portano a un grande climax alla vigilia di Natale. Uno dei fili segue il nuovissimo Primo Ministro celibe (Hugh Grant) del Regno Unito, che, nel suo primo giorno in 10 Downing Street, si innamora della ragazza (Martine McCutcheon) che gli porta il suo tè. Denise Richards, Alan Rickman, Keira Knightley e Rowan Atkinson co-protagonisti.

Il taccuino (2004)
Basato su un romanzo di Nicholas Sparks, questo dramma racconta un amore duraturo che resiste sia alla guerra che alle malattie. Inizia in una casa di cura, dove un uomo (James Garner) arriva ogni giorno armato di un taccuino dal quale legge storie di una coppia, Noah e Allie (interpretati da Ryan Gosling e Rachel McAdams), a una donna insensibile (Gena Rowlands ). Chi sono i personaggi del libro e perché lo sconosciuto insiste nel leggerli ad alta voce?

Quali sono i tuoi film romantici preferiti? Condividi i tuoi pensieri qui sotto!

Sue
Sue
Sue
MS, RD e scrittore
Sue è un'eccellente coach, particolarmente concentrata alla risoluzione di problematiche legate all’informazione.
inviare una recensione
Valutazione:

I migliori siti di incontri

Together2Night
9.1
Leggere
OneNightFriend
9.3
Leggere
BeNaughty
9.7
Leggere