https://hookupwebsites.org/it/do-i-look-grasso-domande-che-colpiscono-la-paura-nel-cuore-degli-uomini/Sembro grasso? Domande che fanno paura nel cuore degli uomini
Affiliate Disclosure

Sembro grasso? Domande che fanno paura nel cuore degli uomini

Sembro grasso? Domande che fanno paura nel cuore degli uomini

Quasi ogni ragazzo è stato lì, quel momento intenso e pieno di pressione in cui la sua donna dice: “Lascia che ti faccia una domanda”, che è seguita da una domanda a cui sembra impossibile rispondere, ammesso che si possa rispondere.

All’improvviso, si sente come se la sua parte posteriore fosse piantata su un sedile caldo con luci accecanti che brillavano nei suoi occhi. Pochi istanti prima, si sentiva calmo, sicuro di sé e in controllo. Ora i suoi palmi sudano, il cuore batte forte e la bocca si secca. Suona melodrammatico? Dipende dal tipo di domanda che ti è stata posta, dalle condizioni in cui è stata posta e dalla tua capacità di pensare velocemente. Le domande che inducono alla paura sono disponibili in tutte le forme e dimensioni, come le donne che le fanno, ma diamo un’occhiata ad alcune delle più comuni a cui potresti essere chiamato a rispondere:

1. “Questo mi fa sembrare grasso?” Questa è la madre di tutte le domande scottanti, soprattutto perché c’è solo una risposta accettabile: “Stai scherzando? Non potresti mai sembrare grasso”. Naturalmente, a volte il vestito è davvero, diciamo, poco lusinghiero. Ma l’uomo non può perdere la testa e dire qualcosa di stupido come: “Beh, ora che me lo dici” La colpa cadrà sicuramente su di lui, perché: (A) ha detto che sembrava grassa, non importa se ha chiesto e stava parlando del vestito; (B) le ha permesso di indossare lo stesso vestito in pubblico tre volte il mese scorso senza dire una parola; e (C) è comunque troppo tardi per cambiare ora, quindi deve passare la serata sentendosi a disagio, tutto perché lui non conosceva le regole. Non possiamo darti una risposta facile e veloce a questo dilemma, ma lascia che la tua risposta sia guidata dalle tre D: delicatezza, discrezione e diplomazia.

2. “Pensi[insert the nome of a mutual femmina acquaintance] è attraente?” Oddio. La maggior parte dei ragazzi preferisce attraversare acque infestate da alligatori su un ponte di corda sfilacciato piuttosto che rispondere a quello. Ecco i fattori da considerare prima di rispondere: (A) su tali questioni, tutte le donne hanno superpoteri contro la menzogna; (B) non è una domanda sì o no: devi spiegare la tua risposta e fornire esempi; e (C) invocare il quinto emendamento non ti servirà a nulla. Se davvero non pensi che la persona di cui hai chiesto sia attraente, sei fuori dai guai. Se pensi che sia attraente, dillo pure, ma senza eccessivo entusiasmo. Cattiva risposta: “Attraente? Stai scherzando, è una stordita. Così sexy!” Buona risposta (detta con un’intonazione costante e uniforme): “Sì, suppongo che si possa dire che è attraente”. Per crediti extra, aggiungi: “Certo, non è nemmeno lontanamente attraente come te”.

3. “Come ti è piaciuto?[my all-time favorite chick flick] Ti ho appena costretto a guardare?” Tieni presente che tutte le donne hanno il rilevamento delle bugie, oh, rileggi le regole di base per il numero 2. Anche un pizzico di umorismo non guasta mai: “Mi è piaciuto, anche se mi aspettavo che un film di Jane Austen avesse più esplosioni e spargimenti di sangue”. E fatti coraggio, puoi scegliere il prossimo film.

4. “Perché non hai chiamato?” Questa domanda fa parte della lista perché non ci sono risposte accettabili. Qualsiasi risposta rischia solo di aggravare il crimine di non aver chiamato. Vorrebbe sapere: “Possiamo essere d’accordo sul fatto che ho lasciato cadere la palla e lasciarlo lì?” Non vuole rivelare che non ha chiamato perché stava giocando a biliardo con i ragazzi ed era troppo rumoroso nel bar; perché la batteria del suo cellulare è scarica e non ha memorizzato il suo numero; perché si è distratto e si è semplicemente dimenticato. È un classico scenario perdente. La risposta migliore è probabilmente confessare la tua negligenza e giurare di fare meglio in futuro, e poi fare davvero meglio in futuro.

5. “A che punto siamo?” Arriva un momento in ogni relazione in via di sviluppo in cui questa domanda è appropriata. Vuole sapere se stai “solo frequentando” o “incontri esclusivamente” o qualcos’altro. Il problema è che se lei è così insicura della relazione che deve fare questa domanda ad alta voce, allora è probabile che non conosca la risposta! E non c’è niente di più terrificante per un uomo che essere chiamato davanti alla classe per dare una relazione orale sui suoi sentimenti e sui suoi progetti per il futuro impegno, prima che sia pronto. Caso peggiore: corre per la proverbiale uscita. Caso mediocre: balbetta e balbetta con una risposta insoddisfacente, ma almeno ci prova. Caso migliore: riflette e contempla, anche se ci vuole del tempo, e le dice la verità su dove si trovano. Bonus: può sempre cambiare le carte in tavola e chiederle dove pensa che stiano andando le cose.

Ecco la linea di fondo per uomini e donne allo stesso modo: le domande che ci poniamo l’un l’altro a volte sono imbarazzanti e spesso non ci sono risposte facili. Ma ora come sempre, l’assioma rimane azzeccato: l’onestà è la migliore politica.

Sue
Sue
Sue
MS, RD e scrittore
Sue è un'eccellente coach, particolarmente concentrata alla risoluzione di problematiche legate all’informazione.
inviare una recensione
Valutazione:

I migliori siti di incontri

Together2Night
9.1
Leggere
OneNightFriend
9.3
Leggere
BeNaughty
9.7
Leggere