https://hookupwebsites.org/it/cosa-devi-sapere-del-mojo-di-mezza-eta/Cosa devi sapere su Midlife Mojo
Affiliate Disclosure

Cosa devi sapere su Midlife Mojo

Cosa devi sapere su Midlife Mojo

Alla ricerca del tuo “mojo” interiore? Fidati di noi, è lì! Impara come riscoprire la tua passione e il tuo scopo con queste cinque linee guida.

Come coach, ho il privilegio di lavorare con le persone mentre progettano letteralmente le loro vite. È potente, efficace e il processo spesso segue un percorso relativamente coerente. Una delle prime cose che facciamo è una valutazione energetica degli aspetti fisici, emotivi, propositivi e intellettuali della propria vita. Un modo utile per pensare a questo è controllare il tuo “Mojo”. Ricordi cos’è il mojo, vero? Originariamente pensato per essere una parola africana per un amuleto che trasmetteva poteri speciali, ora tendiamo a pensarlo come uno stato di carisma ed energia. Mojo descrive quello stato d’animo in cui ti senti al meglio. Sai quando ce l’hai e puoi semplicemente percepire quando qualcuno che incontri sta succedendo.

Ecco cinque osservazioni su come far funzionare il tuo mojo :

1. Abbraccia l’invecchiamento . La prima è la semplice ma potente consapevolezza che l’invecchiamento non è solo qualcosa che dobbiamo accettare, ma che l’invecchiamento è, in effetti, una buona cosa. Se fai parte dei baby boomer di oggi, nati tra il 1946 e il 1964, allora fai parte di un fenomeno nazionale. I boomer non hanno mai accettato lo status quo; abbiamo cambiato la cultura americana ad ogni passo lungo il viaggio del nostro sviluppo. Hai notato che stiamo iniziando a passare da una società orientata ai giovani a una che apprezza la saggezza che deriva dall’età? Uno dei posti più ovvi per vedere questo cambiamento è nei media mainstream. Dai un’occhiata a quanti annunci hanno boom giovanili dai capelli d’argento. Quanti film trattano di problemi di mezza età? Questo apprezzamento per l’invecchiamento si sta manifestando anche sul posto di lavoro. Che ci crediate o no, i datori di lavoro stanno cominciando a lamentarsi dell’esodo dei talenti “maturi”. E se le possibilità dei media e della forza lavoro non ti convincono che l’invecchiamento ha un lato positivo, pensa a questo; gli studi dimostrano che i nostri sentimenti auto-riferiti sulla felicità sembrano raggiungere il picco nei nostri anni ’50, è vero, negli anni ’50. Quindi apprezza il fatto che sei come un buon vino e cerca modi per apprezzare ogni compleanno.

Infine, c’è il fattore saggezza che è troppo sottovalutato. Con l’avanzare dell’età tendiamo a diventare estremamente chiari su chi e come vogliamo presentarci al mondo. La sfida è tradurla nel tuo progetto di vita.

2. Vivi la vita per fasi, non per età . C’è un mito che l’apprendimento sia per i giovani, che il romanticismo sia per i giovani e che l’invecchiamento sia una tendenza costante in discesa. Questa visione di come vivere una vita è semplicemente il pensiero della vecchia scuola. Le nostre vite oggi sono vissute in cicli che vanno e vengono secondo i nostri interessi e capacità più che essere legate a regole cronologiche. Non vivere la tua vita in ordine cronologico; vivilo secondo quello che sembra il tuo prossimo miglior passo. Una delle mie clienti preferite, Mary, ha 76 anni. Come molti partecipanti al ritiro, le è stato regalato un buono regalo dal suo amico gentiluomo. Voleva che imparasse migliori capacità di gestione del tempo. Se incontrassi Mary, sapresti che la gestione del tempo non era la sua sfida. Era ancora impegnata in un lavoro part-time, ballava ogni settimana e aveva una vita sociale attiva. Allora perché Mary è venuta? Mary voleva sviluppare migliori capacità di comunicazione in modo da poter effettivamente dire a questo amico gentiluomo che anche lei stava vedendo qualcun altro e quindi non aveva tanto tempo per lui! Lezione numero 2: la vita ora è dettata dal palcoscenico, non dall’età, vivila abbondantemente!

3. Resilienza pratica . La terza lezione sullo sviluppo del tuo mojo ha a che fare con l’attaccamento. Pensa all’ultima volta che ti sei sentito come se stessi vivendo la tua vita migliore – tutti i pistoni sparano – il tuo mojo al lavoro. Se sei come la maggior parte delle persone, subito dopo qualcosa è cambiato e tutta quella sensazione sembrava essersi scollata. Tu, come il resto di noi, potresti soffrire di una tendenza a voler attaccarti a quelle cose veramente buone e quei tempi davvero buoni. Se tieni duro abbastanza, questo continuerà, giusto? Purtroppo la vita non è così. C’è una costante su cui possiamo fare affidamento: il cambiamento, e non il tipo di cambiamento che controlliamo. Questo non è il tipo di cambiamento su cui George Carlin ha scherzato quando ha detto: “Ho messo un dollaro in un cambiamonete. Non è successo niente!”

La terza regola è comprendere e accettare fino in fondo che le situazioni cambiano; che devi evitare di diventare un fuggitivo da te stesso e fare affidamento su quelle che sai essere le tue costanti interne. Anticipa che quasi tutto il resto cambierà, forse quando meno te lo aspetti.

4. Rinvasare te stesso . Siamo più simili alle piante di quanto tu possa pensare. Indipendentemente dalla nostra età, stiamo crescendo ed espandendoci (si spera più in senso esperienziale e non in senso fisico!). Quando le conclusioni si trasformano in inizi, è il momento di fare un passo indietro e ricominciare. A volte ciò significa prendersi una giornata per pensare a cambiare consapevolmente il modo in cui si vive o il luogo in cui si lavora. Altre volte il rinvaso richiede un cambiamento più oltraggioso, come trasferirsi in Toscana per un anno. Esatto – Toscana. Tra quattro anni, quando i nostri figli se ne saranno andati tutti di casa e hanno lanciato la propria vita, io e mio marito stiamo progettando di rinvasare in Toscana. Da lì scopriremo come lavorare, impareremo la lingua e ci circonderemo di un ambiente così nuovo che saremo liberi di sognare, cambiare e rifare in modi che non possiamo nemmeno immaginare da dove siediti adesso. Quindi prenditi qualche istante e chiediti in che tipo di piatto ti piacerebbe trasferirti?

5. Attenersi al principio KISS (Keep it super simple). Quando gli obiettivi della vita sembrano troppo impegnativi, è difficile immaginare di riavere il tuo mojo. Non così. Poniti le seguenti domande
– Quali sono le tre cose che sono presenti quando ti senti al meglio?
– Cosa non hai messo in atto che avresti sempre voluto fare?
– Cosa vuoi che la gente dica di te?
– Qual è una cosa che puoi fare per muoverti verso il tuo meglio?

Ora, trova un partner responsabile, qualcuno che crede in te e ti manterrà fedele ai tuoi impegni, e inizia a fare un piano.

Informazioni su Barbara Waxman, MS/MPA :

“Qual è il prossimo?” Questa è la domanda fondamentale per i clienti che lavorano con Barbara. E la scelgono proprio per questo. “La mia passione è lavorare con persone per le quali i compiti primari della mezza età adulta sono stati completati. I bambini potrebbero essere stati cresciuti. Le relazioni sono rimaste invariate, si sono dissolte o sono all’orizzonte. Gli obiettivi di carriera potrebbero essere stati raggiunti, sono stati una delusione o vengono sognati. Con l’avanzare dell’età, il cambiamento diventa presente in ogni aspetto della vita; comprendere che il cambiamento e sfruttarne il potenziale porta al successo sia a livello professionale che personale”. Coaching adulti maturi nella loro odissea verso la realizzazione personale e professionale è la pietra angolare del lavoro di Barbara.

Sue
Sue
Sue
MS, RD e scrittore
Sue è un'eccellente coach, particolarmente concentrata alla risoluzione di problematiche legate all’informazione.
inviare una recensione
Valutazione:

I migliori siti di incontri

Together2Night
9.1
Leggere
OneNightFriend
9.3
Leggere
BeNaughty
9.7
Leggere