https://hookupwebsites.org/it/sorprendimi-un-intervista-a-sophie-kinsella/Sorprendimi: un'intervista con Sophie Kinsella
Divulgazione di affiliazione

Sorprendimi: un’intervista con Sophie Kinsella

Sorprendimi: un’intervista con Sophie Kinsella

Sophie Kinsella scrive eroine divertenti e coinvolgenti, alcune single, altre sposate, ma tutte con molto cuore. Li ho trovati adorabili compagni nel mio viaggio da single. Mi fanno ridere, a volte piangere e spesso mi danno qualcosa a cui pensare (in più, poiché Sophie è britannica, gli audiolibri sono un piacere da ascoltare). Giusto in tempo per San Valentino, Sophie ha pubblicato un nuovo libro: Sorprendimi! Se anche tu, come me, non hai un appuntamento, questo libro sarà lieto di farti compagnia.

Ho avuto la possibilità di parlare con Sophie del suo nuovo libro e dei suoi migliori consigli per uscire e far funzionare le relazioni.

Mi parli un po’ del tuo libro?

Questo è un libro che parla davvero del matrimonio – ho scritto molti libri che sono tutti ragazzo incontra ragazza – questo leggermente avanti veloce: si sono incontrati, stanno insieme, come faranno a sostenere la loro relazione ? Il tipo di punto di partenza è questa scoperta che avranno insieme più tempo di quanto forse si rendessero conto. La cifra di 68 anni, che il dottore dà loro come una specie di campo da baseball che potrebbero durare insieme, di per sé non significa nulla, ma inizia a simboleggiare per loro il fatto che wow, la vita è davvero lunga e non ‘non lo immagino del tutto’, cosa che non credo che nessuno di noi faccia, per essere onesti.

La moglie guida molti progetti creativi e stravaganti per mantenere viva la loro relazione e penso che molte persone lo facciano, raggiungono un momento in cui pensi che cosa c’è di nuovo? Cosa c’è di eccitante? E così cerchi di iniettare un po’ di novità nella tua vita. Ovviamente, poiché scrivo commedie, tutto deve andare terribilmente storto, ma è anche la storia di una coppia che pensa di essere perfetta e iniziano il libro piuttosto compiaciuti, tipo di sguardo a noi possiamo leggere l’uno nella mente dell’altro, noi possiamo finire le frasi l’uno dell’altro, possiamo ordinare l’uno per l’altro’, ma sono in una sorta di spazio di negazione, specialmente Sylvie, il personaggio femminile. Lei sa che sono un piccolo problema nella loro relazione, lo sa ma non vuole davvero guardarli, non vuole affrontarli, vuole solo sorvolare e decidere che tutto va bene, tutto è perfetto, ma ci sono delle faglie nel suo matrimonio ed è davvero la storia di come queste sorprese innocenti espongono la faglia e poi creano un terremoto coniugale. Mi piace l’idea che inizi con qualcosa che sembra così perfetto e messo insieme e non ci vuole molta interruzione, una specie di punzecchiarlo con un bastone, che è il modo in cui lo mette lei, perché l’intera cosa sembri come se sta per cadere a pezzi. Penso che in realtà molte delle nostre relazioni, sebbene sembrino forti, potrebbero esserci dei fragili punti deboli che dovremmo affrontare. Se credo davvero in qualcosa, è non schivare la conversazione complicata. Non limitarti a metterti le dita nelle orecchie e dire la la la ogni matrimonio ha i suoi difetti e non importa, sono sicuro che andrà bene.’ Affrontalo. Sii coraggioso e pensa. Bene, se abbiamo questo matrimonio forte in cui credo, allora possiamo affrontare una conversazione imbarazzante.’ Accendi una luce, scopri quali sono i problemi e poi sarai su basi più solide andando avanti. Non vivere nella negazione.

Il progetto “sorprendimi” di Sylvie e Dan non è poi così diverso dalle prime fasi di un appuntamento, cercando di capire come deliziare qualcuno e rivelare di più su entrambi nel processo. Che consiglio daresti a coloro che cercano di continuare a frequentarsi senza incorrere negli esilaranti errori che i tuoi personaggi sperimentano?

Scrivo sempre scenari piuttosto estremi per i miei personaggi, quindi ovviamente tutto ciò che cercano di fare si ritorce contro in modo orribile e non sarebbe uno dei miei libri se ciò non accadesse. Molte delle idee che hanno i miei personaggi sono buone, di per sé, è solo che non riesco a resistere a rendere la vita terribile per i miei personaggi, quindi se cercano di organizzare un servizio fotografico andrà male, e se cercano di organizzare un regalo a sorpresa che andrà anche male, ma direi che da dove vengono è un buon posto che è solo quello di mescolare le cose. Penso che quando usciamo possiamo essere piuttosto rigidi se non stiamo attenti e pensiamo che un appuntamento sia solo due persone sedute a un tavolo che si fissano scegliendo il cibo, mangiandolo, andando a casa e poi facendo lo stesso, e poi facendo lo stesso. Per me, il modo migliore per conoscere le persone, non solo in modo romantico ma anche amicale, è fare cose insieme e avere motivi diversi per parlare oltre a quello che ordini?’ Vai a fare una passeggiata e sintonizzati su chi è questa persona? Cosa raccolgono dall’ambiente circostante? Fate un’attività insieme. Recentemente ho seguito un corso di panificazione con un amico. Ci siamo presentati e abbiamo passato la giornata a fare il pane e anche se nessuno di noi ha avuto una relazione romantica, alla fine della giornata ci siamo sentiti legati da un gruppo di sconosciuti, perché siamo partiti tutti da zero. Non sapevamo nulla sulla preparazione del pane – voglio dire, era pasta madre, era un pane piuttosto complicato – e quindi continuavamo a ridere tutti quanti. Capisci davvero chi è una persona quando l’hai vista alle prese con il lievito madre. Hanno il senso dell’umorismo? Sono bravi con le mani? Sono acetici? Apprezzano il buon cibo? Penso che ci sia un sacco di cose che puoi imparare sulle persone in un ambiente che non è solo seduto uno di fronte all’altro, e penso che guardarsi negli occhi e cercare di mantenere viva la conversazione, proprio come una coppia sposata, può mettere la pressione nel dire la prossima cosa spiritosa. Chiunque troverà difficile da sostenere, quindi penso che mescoliamo. Pensa a qualcosa che non hai mai fatto prima e prova a farlo insieme. Mantieni il tuo radar sintonizzato ed è così che imparerai a conoscere questa persona, ma potresti anche divertirti in modo indipendente, quindi non stai facendo l’attività solo perché è un appuntamento, lo stai facendo perché è comunque divertente e la data è come l’elemento bonus aggiuntivo.

Quale consiglio e incoraggiamento pensi che Sylvie e Dan darebbero ai loro amici single? Che consiglio e incoraggiamento daresti?

Penso che Sylvie e Dan direbbero di stare attenti, non si sa mai. Sylvie incontra Dan a un barbecue e dice anche di aver notato che girava hamburger, e non è che girare gli hamburger fosse in cima alla sua lista dei desideri, quello che vuole in un futuro ragazzo, qualcuno che sappia girare un buon hamburger, ma questo è dentro Infatti ciò che per primo attira la sua attenzione su di lui: la sua competenza con gli hamburger. Penso che sebbene possa essere utile sapere cosa ti interessa in una persona e avere una sorta di lista di controllo o sicuramente qualcosa che ti spegnerebbe davvero, penso che tu debba avere una mente aperta, devi essere pronto a trovare l’amore in un posto improbabile quando non te lo aspetti e sii semplicemente ricettivo al mondo. Il mondo ci offre ogni tipo di opportunità, non solo nell’amore, ma nel lavoro, nell’amicizia e nel romanticismo, e non è da noi essere troppo prescrittivi: beh, deve essere così.’ Penso che in questo modo chiudiamo le porte alle cose, voglio dire, certamente l’ho fatto. Direi che il mio consiglio sarebbe simile, non avevo intenzione di incontrare mio marito così presto. Non avevo intenzione di sposarmi così presto. Pensavo davvero che avrei avuto la mia carriera e poi avrei iniziato a cercare un compagno, ma eccolo lì, è arrivato nella mia vita, e mi è sembrato istintivamente giusto sposarmi molto prima di quanto avessi pianificato. Quindi credo molto nell’essere aperti. L’altra cosa che direi è di non forzarla attraverso la paura. Non mi sento bene, devo trovare qualcuno, ed ecco questa persona e poiché voglio davvero stare con qualcuno ignorerò questo fattore preoccupante e quest’altro fattore preoccupante e entrerò in un leggero stato di negazione e cercherò di modellarli per essere ciò che voglio che siano o forse ignorare le cose che non vanno bene.’ Ho amici che l’hanno fatto e il problema è che non puoi farlo per sempre. Se l’alchimia è semplicemente sbagliata, o se c’è qualcosa in questa nuova persona che in realtà ti sconvolge, ma stai cercando di ignorarlo perché, sai, è un appuntamento, valuta solo te stesso non metterti in mezzo. Se hanno torto, hanno torto, ed è meglio agire rapidamente e prendere quella decisione piuttosto che perseverare e perseverare solo per il gusto di farlo.

Uno degli elementi più convincenti del tuo libro è l’idea che le coppie non hanno finito di crescere e cambiare dopo essersi sposati, ogni giorno è un’opportunità per prestare attenzione e apportare cambiamenti salutari, indipendentemente dal fatto che tu sia o meno accoppiato. Quali sono i tuoi pensieri su come questo si svolge nella vita di entrambe le persone accoppiate e single?

Si tratta di cambiare. Questo è particolarmente evidenziato perché ho scritto sul matrimonio a lungo termine e sul modo di sostenerlo nel tempo, ma è lo stesso giorno per giorno per un periodo di tempo molto più breve. Che tu stia con qualcuno o no, noi cambiamo. Cambiamo come persone. Quando incontri qualcuno, come lo definisci? Potresti guardare il lavoro che hanno e definirli in base al loro ruolo, o potresti definirli dai loro capelli, o un numero qualsiasi di cose, ma quella non è la persona che sono e queste cose possono cambiare. Potrebbero decidere di cambiare completamente la loro carriera, potresti decidere in coppia di trasferirti nel paese, il tuo coniuge potrebbe perdere tutti i capelli: sono ancora loro. Penso che devi essere come questi alberi che sono in grado di piegarsi e fiorire ancora e non si preoccupano del cambiamento perché nessuno rimarrà lo stesso dall’inizio alla fine di una relazione a lungo termine. Devi solo decidere di crescere insieme e, si spera, di non separarti. Nota se il tuo partner vuole fare un cambiamento e vedi se puoi andare con quel cambiamento. Ora, se quel cambiamento è così drastico e sbagliato per te, allora forse è il momento in cui non dovresti stare insieme, ma se puoi seguire il percorso del cambiamento e trovare insieme un cambiamento che funzioni per entrambi, allora tu Saranno come due alberi sani che crescono in un certo senso in tandem senza aggrapparsi e di certo non rinunciando alla propria indipendenza e semplicemente crollando l’uno sull’altro, ma consapevoli che devi cambiare. Penso che questa sia una sfida che certamente vedo nella mia vita e nella vita dei miei contemporanei: iniziamo tutti come coppia e poi le cose arrivano a sfidarci. Lo stesso nella vita: potresti definirti per un certo ruolo nella tua famiglia, o per un certo ruolo sul posto di lavoro, e poi, indovina un po’, cambi: vieni promosso e improvvisamente sei un capo e questo porta nuove sfide, o decidi di diventare freelance e non lavori in un ufficio e questo porta nuove sfide e devi solo aggrapparti a chi sei durante tutte queste sfide ed essere la persona che vuoi essere in tutto e se sei con qualcuno sii la coppia che vuoi essere.

Le tue eroine sono divertenti, riconoscibili e serie, a volte sposate, a volte single. Quali sono le tue speranze per i modi in cui i tuoi lettori interagiranno con le loro storie?

Voglio che i miei lettori ridano, soprattutto. Voglio che i miei lettori voltino le pagine dei miei libri, voglio che siano eccitati e si chiedano cosa sta succedendo dopo e che siano come trasportati lontano dalla vita. Penso che un libro sia una meravigliosa fuga, e quindi ciò che amo è che i miei lettori possano entrare in un nuovo mondo, il mondo del libro e anche il mondo della mente della mia eroina. La ragione per cui cerco di renderli così facilmente riconoscibili è che in questo modo puoi facilmente entrare nella storia, tifare per l’eroina, preoccuparti di ciò che le accade, forse riflettere sulla tua vita, e anche se cerco di scrivere commedie io cerca sempre di dargli la verità perché penso che sia così che funziona meglio la commedia, quando è fondata sulla verità. Spero davvero che i miei libri facciano davvero riflettere le persone, forse anche piangere a volte, e commuoversi e venire via e avere qualcosa a cui pensare. Questo è ciò a cui sto mirando.

C’è qualcos’altro che vorresti dire a coloro che sperano di trovare le proprie storie d’amore?

Direi: ama te stesso: questa è la prima storia d’amore della tua vita ed è la storia d’amore più cruciale della tua vita. Non stare sempre attento e pensare che la mia vita sarà completata da un’altra persona.’ Un’altra persona può completare molto bene la tua vita, ma inizia da te stesso. Sii felice con quello che sei, sfida te stesso, cresci, come dicevamo poco fa, la vita è lunga, cambierai, sarai irriconoscibile tra 10, 20, 30 anni. Sii felice dei cambiamenti che hai fatto. Non aver paura se non sei con qualcuno in questo momento. Sii solo una grande persona da solo. Sai cosa? La felicità attira la felicità, la fiducia attira la fiducia, quindi inizia da te stesso.

Cara Strickland scrive di cibo e bevande, salute mentale, fede ed essere single dalla sua casa nel nord-ovest del Pacifico. Le piace il tè caldo, il buon vino e le conversazioni profonde. Vorrà sempre giocare con il tuo cane. Connettiti con lei su Twitter @anxiouscook.

Anisa
Anisa
Anisa
MS, RD e scrittore
Anisa è consapevole che la crescita richiede tempo. Fornisce alle persone gli strumenti di cui hanno bisogno per affrontare le loro emozioni, migliorare la loro comunicazione e riflettere sul loro valore.
inviare una recensione
Valutazione:

I migliori siti di incontri

Together2Night
9.1
Leggere
OneNightFriend
9.3
Leggere
BeNaughty
9.7
Leggere