https://hookupwebsites.org/it/sii-piu-felice-bandendo-questa-parola-dal-tuo-vocabolario/Diventa più felice bandendo questa parola dal tuo vocabolario
Affiliate Disclosure

Diventa più felice bandendo questa parola dal tuo vocabolario

Diventa più felice bandendo questa parola dal tuo vocabolario

io dovrebbe farmi lavare la macchina. io dovrebbe pagare le mie bollette. io dovrebbe mangia meno. io non dovrebbe dormire così tardi nel fine settimana.

Riempiamo le nostre vite di “dovrei” e “non dovrebbero”. Dovrebbero tenerci sulla retta via della bontà, ma ci mandano sulla via della felicità?

Cosa sono i “dovrei” e da dove vengono? Naturalmente, possiamo farli risalire all’originale set sacro – i Dieci Comandamenti – ma immagino che i “dovrebbero” siano sorti anche prima.

Creiamo un must quando un gruppo di persone è d’accordo su come è o potrebbe essere il mondo, ma questo può variare da cultura a cultura e da secolo a secolo. I democratici hanno diversi “doveri” sul mondo rispetto ai repubblicani.

Credenti e non credenti differiscono sui “dovrei” che ci etichettano come buoni o cattivi. I “doveri” della tua famiglia e dei tuoi amici possono essere diametralmente opposti a quelli del tuo vicino. Gli americani hanno aspettative diverse rispetto ai cinesi o agli ugandesi su ciò che serve per diventare una persona buona o produttiva.

I “dovrebbero” possono portare alla procrastinazione. Rimandare le cose è spesso il risultato di ribellarsi inconsciamente o evitare un dovere spiacevole. Questo perché l’esterno ci infligge dei “dovrei”.

Fin dai nostri primi anni, ci viene detto cosa dovrebbe o non dovrebbe fare un bravo ragazzo o una brava ragazza per ottenere l’approvazione di un genitore, un insegnante, una famiglia, una comunità, una religione e il mondo.

Non ci viene data l’opportunità di contestare queste istruzioni. Quando lo facciamo, potremmo finire per andare per la nostra strada e marciare verso il nostro batterista, ma potremmo anche portare un carico di colpa o vergogna per aver rotto con ciò che ci si aspetta.

Chi dice che dovrei lavare la macchina, pagare le bollette o mangiare meno cibo spazzatura? Puoi dire di sì, ma da dove viene la regola originale e chi te l’ha imposta? Prenditi un momento per pensare ad alcune delle cose che stai facendo in questo momento. Sceglierne uno.

Fai finta di essere davanti al tuo bancomat locale in procinto di effettuare un prelievo. Questa volta, ritirerai alcune informazioni. Fai finta di scrivere questa domanda invece della somma di denaro: quanto ero giovane quando ho deciso che sarei stata una cattiva persona se non lo avessi fatto ___? (Compila la cosa che stai rimandando)

Fai un respiro profondo e mentre lo lasci uscire, un numero ti verrà in mente.

Quando identifichi la tua età, potresti sapere automaticamente chi ti ha detto che era sbagliato o sbagliato. In caso contrario, esegui la routine ATM, chiedendo nuovamente tali informazioni. Ricorda cosa stava succedendo allora e come ti sei sentito quando hai accettato quel comando.

Prenditi un momento per riconoscere tutta la colpa o la vergogna che hai provato durante la tua vita e ogni volta che hai resistito. Quante volte hai lottato con questo e altri “doveri” tramandati di generazione in generazione?

Per favore, non pensare che ti stia dicendo di abbandonare tutti i “dovrei” e ribellarti a tutto; il risultato creerebbe caos e danni. I bambini hanno bisogno di alcune regole per aiutarli a conformarsi alle aspettative della loro cultura e per tenerli al sicuro. Eppure, una volta adulti, valutiamo queste direttive e decidiamo quali si adattano alle nostre convinzioni e al nostro stile di vita e quali no.

Gli adulti possono scegliere a quali decreti aderire.

Prova questo: torna al comando che hai scelto sopra. Dì a te stesso ad alta voce: “Dovrei fare il bucato”. Come ti senti? C’è tensione nello stomaco o nella gola? Ti vergogni di essere pigro?

Pensaci un momento. Vuoi fare il bucato? Se non lo fai, sei disposto ad affrontarne le conseguenze? Dopotutto, ora sei un adulto e sei responsabile delle tue azioni. Prendi una decisione e dì “Scelgo di fare il bucato” o “Scelgo di non fare il bucato”. Ti sembra diverso quando lo dici ad alta voce?

La maggior parte delle persone scopre che quando scambiano i loro “dovrebbero” per scegliere o scegliere di non farlo, si liberano di un carico di colpa e vergogna. Vedi se riesci a eliminare le parole “dovrebbe”, “non dovrebbe”, “deve” e “ha” dalla tua vita questa settimana e nota cosa succede.

Altro su YourTango:

50 citazioni d’amore che adoriamo semplicemente (e lo farai anche tu)

Ti amo: 15 modi in cui i ragazzi lo dicono senza dirlo

10 citazioni ispiratrici sul cambiamento per tirarti fuori dal tuo crollo

Articolo originariamente pubblicato su YourTango: una parola da eliminare dal tuo vocabolario per trovare la felicità

Yajaira Martínez Peñaloza
Yajaira è eccellente nel prestare attenzione. È anche comprensiva e impegnata. Nel corso della sua carriera ha aiutato le persone ad affrontare vari problemi.
inviare una recensione
Valutazione:

I migliori siti di incontri

Together2Night
9.1
Leggere
OneNightFriend
9.3
Leggere
BeNaughty
9.7
Leggere